Loading...

Come posizionare un sito su Google

Scopri come far apparire il tuo sito tra i primi risultati di ricerca

Posizionare un sito su Google tra i primi risultati di ricerca sta diventando sempre più difficile a causa di diversi fattori che rendono il meccanismo complesso e instabile. Vediamo insieme quali sono e cerchiamo di capire in che modo influenzano il posizionamento di un sito:

  • L'algoritmo del motore di ricerca è in continua evoluzione: i risultati della ricerca dipendono sempre di più dal singolo utente che la avvia, può capitare infatti che due persone che inseriscono la stessa parola chiave ottengano risultati differenti. Questo perché il motore prende in considerazione le ricerche precedentemente effettuate, l'area geografica in cui si trovano e anche del browser usato. Ne consegue che questo meccanismo cambia anche l'idea di primato nel posizionamento.
  • Il ruolo di Google Plus è sempre più rilevante: se l'utente effettua una ricerca dopo essersi autenticato i risultati vengono legati ai contenuti web dove ha messo il +1 e anche ai suoi profili sugli altri social.
  • Sono sempre di più gli spazi sponsorizzati: in alcune ricerche i risultati a pagamento di Google AdWords sono talmente in evidenza rispetto ai risultati naturali da rendere poco vantaggiosa la prima posizione su Google in termini di numero di clik.

Il motore di ricerca si sta muovendo in questo modo per offrire un servizio migliore agli utenti, il rovescio della medaglia è che penalizza il lavoro di chi ha strutturato pagine e contenuti per posizionare un sito su Google tra i primi risultati. Questa variabilità regala molte occasioni per essere primi e ottenere un buon traffico, ma c'è da dire che si tratta di una situazione che può mutare nel giro di pochi giorni. Quindi se prima investire in SEO assicurava risultati certi, ora non è più così.

Fare SEO per posizionare un sito su Google

Allora perché si dovrebbe continuare a fare SEO per posizionare un sito su Google?

Bisogna iniziare a ragionare in modo diverso abbandonando l'idea di primo in classifica e puntando invece a risultati che siano duraturi nel tempo. Investire in una buona strategia di comunicazione sul web può essere una buona idea per creare valore attorno ai prodotti o ai servizi del sito che si vuole ottimizzare. Da questa azione possono derivare vantaggi come l'incontro di nuovi clienti, registrazioni a newsletter, acquisti, richieste di contatto o di preventivi.

Gli strumenti per posizionare un sito su Google

Per avviare una campagna sul web si possono mettere in atto diversi strumenti:

  • Produrre contenuti di qualità che rientrano in un piano editoriale ben strutturato.
  • Fare attività di Digital Pr su contenuti e prodotti.
  • Acquistare spazi pubblicitari si siti inerenti il nostro settore.
  • Essere presenti sui social e aggiornare costantemente i profili.
  • Avviare una campagna a pagamento con AdWords.

È chiaro che la scelta di una o più strategie combinate dipende dal budget e dagli obiettivi prefissati.

Cose da sapere per posizionare un sito su Google

Se decidete di rivolgervi ad un'agenzia per posizionare un sito su Google tenete a mente le seguenti raccomandazioni:

  • stabilite a priori i vostri obiettivi che possono essere maggiore visibilità, incremento delle vendite, nuovi contatti
  • definite il budget che volete spendere
  • diffidate da chi millanta risultati in poco tempo, ricordate che per avere successo la strategia da adottare deve essere composta da un mix di strumenti e che i risultati si vedono nel medio o lungo periodo
  • impegnatevi attivamente perché ci sono cose che non potete delegare ad una agenzia, ad esempio il contatto con i clienti
Tags

Richiedi un Preventivo