Loading...

Come creare landing page perfette

Ecco come creare una landing page perfetta per aumentare le conversioni

come creare landing page perfette

La landing page è un elemento basilare del marketing online in quanto è una pagina di atterraggio su cui gli utenti arrivano dopo aver cliccato su un link. Per un sito internet è molto importante avere un landing page efficace visto che il suo scopo è quello di convertire i visitatori in contatti (lead) o clienti. Le finalità possono essere davvero molte, ad esempio raccogliere indirizzi email a cui inviare newsletter oppure spingere gli utenti a registrarsi al sito o ad acquistare un prodotto. L'obiettivo di ogni landing page è specifico e univoco e può quindi essere diverso da sito a sito: è un fattore molto importante che determina il modo in cui viene realizzata la pagina.

Cos’è una landing page

Il termine landing page può essere tradotto letteralmente con “pagina di atterraggio” in quanto, di fatto, è la prima pagina su cui arrivano gli utenti dopo essere entrati in un sito. Non va però confusa con la home page: la landing page, infatti, è una sezione creata apposta per canalizzare gli utenti che arrivano da Google, da un social network o da campagne di emali marketing e deve quindi essere ben strutturata per catturare l'attenzione e ottenere il massimo delle conversioni. Quando l'utente compie l'azione che si desidera si registra infatti una lead.

Le tipologie di pagine landing più utilizzate sono due:

  1. La più diffusa è quella finalizzata a indurre l'utente a lasciare spontaneamente i suoi dati di contatto. A tal fine si chiede di compilare un modulo (form). Pagine così strutturate vengono chiamate anche “Squeeze Page” (dall'inglese to squeeze, spremere): lo scopo è quello di stabilire una relazione con l'utente che possa in un secondo momento portare a concludere una vendita. Come si può spingere un utente a lasciare i propri dati? Ad esempio, offrendo in cambio del materiale gratuito o un buono sconto.
  2. Ci sono poi le landing page, dette anche “Sales Page”, finalizzate alla vendita di prodotti o servizi. L'azione richiesta è quindi quella di effettuare subito un acquisto con carta di credito, PayPal o altri mezzi di pagamento.

Il motivo che porta a preferire una tipologia di landing page all'altra è determinato anche dal prodotto o servizio che si vende: se si tratta ad esempio di un bene di lusso difficilmente si può concludere una vendita immediata, meglio far compilare al cliente interessato un modulo per essere contattato da un responsabile e pianificare eventuali step di pagamento.

Creare landing page efficaci: ecco come strutturarle

cos'è una landing page

Ecco alcuni consigli utili per creare una landing page efficace.

1. Scrivere contenuti convincenti

  • Il titolo o Pay Off nella prima schermata della pagina deve essere accattivante per spingere gli utenti ad andare avanti con la lettura;
  • il sottotitolo deve far capire all'utente cosa troverà nella landing page, bastano un paio di frasi per approfondire il concetto. Attenzione a non esagerare con il testo, presi dall’ansia di raccontare tutto quello di cui vi occupate, perché il livello di attenzione online è estremamente basso e gli utenti tendenzialmente leggono molto poco;
  • il testo della landing deve essere coerente con titolo e sottotitolo, deve poi essere convincente per spingere l'utente a compiere l'azione auspicata. Meglio ripetere le informazioni e la “Call To Action” (Ad es. “Chiedi un preventivo”) più volte che limitarsi a una sola volta, il messaggio deve essere chiaro. Scrivere un testo capace di destare curiosità è una buona mossa perché spinge l'utente ad andare avanti con la lettura coinvolgendolo e aumentando le probabilità che compia l'azione richiesta. Si possono inserire dei link, ma non troppi, per invitarlo a cliccare e compiere l'azione;
  • da evitare assolutamente, invece, link che mandano fuori dalla landing page. Vietato, ad esempio, riproporre lo stesso menu del sito internet perché porterebbe gli utenti fuori dalla pagina allontanandoli e distraendoli dall’azione che devono compiere: chiedervi informazioni o acquistare un prodotto;
  • le promozioni/offerte lampo se inserite fanno leva sull'istinto di agire immediatamente;
  • inserire un elenco puntato o numerato dei vantaggi/benefici dei vostri servizi è utile perché motiva l'azione ed è facile da leggere;
  • il testo deve poi essere strutturato dal punto di vista dell'utente, il messaggio che deve passare è che se compie l'azione richiesta è un bene per lui (non per il venditore);
  • gli utenti/clienti vogliono anche essere rassicurati, per questo motivo sono molto utili le testimonianze di persone che hanno già acquistato e sono rimaste soddisfatte;
  • un’altra cosa che rassicura gli utenti e concorre all’aumento delle vendite sono i loghi di brand importanti che sono già vostri clienti. La presenza di loghi importanti aumenta la fiducia verso il brand.

2. Studiare bene il Layout

  • Foto e/o video vanno sempre inseriti perché aiutano a catturare l'attenzione visto che il nostro cervello elabora più velocemente le immagini che i testi;
  • meglio iniziare con una foto grande in cima che comunichi bene il servizio o il prodotto che state offrendo;
  • l'azione da compiere, call to action, è una sola, quindi deve essere ben chiara e presente possibilmente già nella prima schermata;
  • inserire troppi link o pulsanti confonde l'utente distraendolo dal generare il lead che si vuole ottenere. L'utente non deve essere distratto, l'unico elemento cliccabile deve essere la call to action e le aree su cui cliccare devono essere grandi e in bella vista, evidenziate da colori differenti per non lasciare spazio a dubbi su cosa fare;
  • meglio non inserire un menù di navigazione per evitare di confondere l'utente, la landing page deve essere di una sola pagina, a meno che il menu non rimandi ad altre aree della stessa pagina;
  • se la pagina è finalizzata a raccogliere dati il modulo di contatto deve essere posizionato in bella vista. Meglio richiedere solo il minimo dei dati necessari per evitare che l'utente abbandoni la registrazione; è possibile mettere il form direttamente nella prima schermata in cima oppure inserire un pulsante con la Call To Action in cima (Ad esempio “Chiedi un preventivo gratuito”) che rimandi ad un form presente in fondo alla pagina;
  • il design è importante, i contenuti devono essere chiari, ordinati, fruibili e la Call To Action facile da individuare. Per un layout efficace basta inserire un paio di colonne mettendo sulla sinistra quanto offerto e sulla destra il modulo di iscrizione: una struttura simile agevola l'utente che non ha bisogno di scorrere la pagina per compiere l'azione. I layout reattivi e non statici sono preferibili poiché catalizzano visivamente l'attenzione;
  • inserire dei pulsanti social è utile perché può portare a delle condivisioni spontanee;

3. Prevedere la versione mobile della Landing Page

landing page mobile friendly
  • oggi oltre il 50% delle persone naviga su Internet dal cellulare, per questo motivo è fondamentale che la vostra landing page sia mobile friendly, ovvero fruibile correttamente anche dal cellulare;
  • vietati quindi i font troppo piccoli e difficili da leggere;
  • vietati testi troppo lunghi perché difficilmente vengono letti sul cellulare;
  • sì a foto grandi;
  • sì a campi del form grandi e facili da compilare;
  • sì a pulsanti e call to action facili da cliccare e ben distanziati dagli oggetti più vicini.

Come creare praticamente una landing page

Per realizzare una landing page è possibile ricorrere principalmente a due metodi:

  1. utilizzando il codice HTML e altri linguaggi di programmazione ideali per creare pagine dinamiche e interattive (ad esempio javascript). In questo caso è necessario avere competenze tecniche specifiche.
  2. acquistando dei programmi che offrono modelli precostituiti, ma anche qui bisognerà aggiungere degli elementi grafici accattivanti e professionali.

Quando una landing page funziona davvero

Il successo di una landing page si misura dal rapporto tra visite e conversioni (per “conversioni” si intende acquisti o richieste di preventivo). Se riceve molte visite e produce poche conversioni le cose sono due: o le campagne pubblicitarie stanno veicolando gli utenti sbagliati su questa pagina oppure la landing page non è efficace. Il consiglio in questi casi è di fare degli esperimenti cambiando immagini e contenuti, Pay Off e Call To Action.

Rimarrete stupiti di quanto possa cambiare l’efficacia di una landing page semplicemente cambiando qualche elemento.

Tags

Richiedi un Preventivo